INVITO, archivio colorimetrico dei vini sardi

1996 –

Il progetto INVITO è la proposta dell’AILUN per l’elaborazione di un archivio colorimetrico della produzione di vini a denominazione di origine sull’intero territorio regionale che individui in maniera oggettiva e univoca il loro range colorimetrico tipico.

Foto: AILUN
Foto: AILUN

Prevede un protocollo di misura di tipo oggettivo del colore basato su procedure strumentali ben definite, che consentono di esprimere numericamente il risultato della misura e che sono confrontabili tra loro nel tempo e nello spazio. Il metodo segue le raccomandazioni internazionali definite dalla CIE (Commissione Internazionale sull’Illuminazione), facendo uso delle coordinate di colore CIELAB.

La validità nell’uso di tali criteri deriva da una notevole quantità di dati colorimetrici relativi a vini DOC e IGT di diverse tipologie prodotti in Sardegna che l’AILUN ha raccolto in più di dieci anni di lavoro in questo settore occupandosi principalmente del vino Cannonau delle provincie di Nuoro e Ogliastra.

Esempio di classificazione colorimetrica di diverse tipologie di vino con l’uso delle coordinate CIELAB. (Grafico: AILUN)
Esempio di classificazione colorimetrica di diverse tipologie di vino con l’uso delle coordinate CIELAB. (Grafico: AILUN)

Con i dati raccolti in collaborazione con le cantine e i consorzi, saranno definiti i confini delle regioni cromatiche caratteristiche del prodotto di riferimento nel suo complesso e delle sue diverse tipologie, sottodenominazioni e aree di provenienza geografica.

Pubblicazioni

Mignemi G., Controllo colorimetrico dei vini durante il processo di vinificazione, in Quaderni di Ottica e Fotonica 10, Ed., Centro Editoriale Toscano / SIOF, 48-63 (2002).

Mignemi G., Progetto INVITO – Scheda tecnica, AILUN, Nuoro (2009).